Notizie

Notizia – 18/10/2019

Obbligo di marcatura temporale per le offerte


Nelle procedure telematiche la cosiddetta marcatura temporale dà certezza dell' ora e del minuto di chiusura dell' offerta; un file di offerta privo di marcatura determina l' esclusione e non consente l' attivazione del soccorso istruttorio. È quanto ha chiarito il Tar Basilicata Potenza sez. I 11/10/2019 n. 746 rispetto ad una gara di e-procurement gestita da un comune sulla piattaforma Asmel, in...

Notizia – 18/10/2019

Vecchie inadempienze contrattuali: esclusione da g...


La sentenza del Consiglio di Stato n. 6763/2019 si pronuncia in merito alla correlazione tra vecchie inadempienze contrattuali ed esclusione dalla gara. Vecchie inandempienze contrattuali: esclusione da gara legittima in quali casi? Nel caso specifico, il ricorrente risultava escluso dalla procedura a causa della risoluzione di una precedente concessione per inadempienze. E gravi negligenze comm...

Notizia – 17/10/2019

Rating di legalità: nei bandi di gara criteri di p...


La stazione appaltante che intenda attribuire un punteggio in caso di possesso del rating di legalità, dimostrato attraverso il certificato rilasciato dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), deve anche prevedere delle misure di compensazione di elementi presenti nel rating stesso per i soggetti che a questo non possono accedere. Lo ha chiarito la Sezione Quinta del Consiglio...

Notizia – 17/10/2019

Certificato camerale e oggetto dell'appalto, neces...


In una procedura di gara l' accertamento della coerenza del certificato camerale con l' oggetto dell' appalto deve essere condotto con un approccio sostanzialistico, non in termini di perfetta sovrapponibilità, ma secondo un criterio di rispondenza globale e complessiva alla finalità di verifica della richiesta idoneità professionale, in virtù di una considerazione non atomistica e frazionata, ma...

Notizia – 17/10/2019

Appalti, nel biennio 2017-18 crescono i bandi e di...


Crescita esponenziale delle procedure di gara, soprattutto nel sottosoglia, e dimezzamento del tasso di contenzioso. Sono i due dati più evidenti dello studio «Analisi di impatto del contenzioso amministrativo in materia di appalti - biennio 2017/2018» , messo a punto dal Consiglio di Stato in collaborazione con l' Autorità nazionale anticorruzione, che ha elaborato e fornito i dati relativi al co...

Notizia – 16/10/2019

L'appalto integrato frena i servizi


Il ritorno all'appalto integrato mette il freno al mercato dei servizi di ingegneri e architettura. È quanto emerge dal rapporto del Centro studi del Consiglio nazionale degli ingegneri. La misura introdotta dal decreto sblocca cantieri, secondo il Cni, è la causa principale del rallentamento del tasso di crescita dei bandi di affidamento. «Nonostante la frenata», si legge nella nota diffusa dagli...

Notizia – 16/10/2019

Ancora sui presupposti che determinano l’incompati...


Dopo il recente intervento del Tar friulano qui proposto, oggi è quello siciliano ad indagare sul delicato cumulo di mansioni in capo al RUP. Nel caso scrutinato (ambito sanitario) la ricorrente lamenta l’illegittima composizione della commissione giudicatrice in quanto il Direttore dell’U.O. proponente ha rivestito la qualifica di responsabile unico del procedimento, la qualifica di presidente d...

Notizia – 15/10/2019

Principio di rotazione: il rapporto tra regola e d...


Sul principio di rotazione negli appalti pubblici è stata pubblicata una copiosa giurisprudenza che in questi primi 3 anni e mezzo di applicazione del D.Lgs. n. 50/2016 (c.d. Codice dei contratti) è riuscita a delinearne i contorni applicativi. Meritevole di approfondimento è l'intervento del Consigliere del TAR per la Toscana Riccardo Giani dal titolo "II principio di rotazione nell'aggiudicazio...

Notizia – 15/10/2019

Verbali di gara, nessuna formalità specifica di re...


La redazione dei verbali di gara non richiede particolari modalità da rispettare a pena di invalidità o forme specifiche e ogni rilievo/censura sulla non congruità di quanto in essi declinato, rispetto alle operazioni compiute dai commissari, deve essere corredato da prove concrete. In questo senso si è espresso il Tar Campania, Napoli, sezione V, sentenza n. 4464/2019.   La censura La ricorren...

Notizia – 15/10/2019

Sugli appalti non si litiga più


Dimezzato il tasso di contenzioso in materia di appalti. Nel biennio 2017/2018 la quota di procedure di gara finite nelle aule della giustizia amministrativa si è attestata all'1,4% nel 2017 e all'1,50% nel 2018. Un dato sensibilmente inferiore rispetto alle percentuali di impugnazione fatte segnare nel biennio precedente quando i bandi contestati in giudizio avevano toccato quota 2,61% nel 2015 e...

Notizia – 14/10/2019

La partecipazione alla gara implica la rinuncia a...


Dalla partecipazione al procedimento a evidenza pubblica emerge, implicitamente, la rinuncia dei partecipanti a formulare riserve o opposizioni all' accesso degli atti prodotti non risultando, al di là dei limiti specifici stabiliti per legge, particolari ragioni di riservatezza. In questo senso si esprime il Tar Basilicata, Potenza, sezione V, con l' ordinanza n. 727/2019 . La vicenda In relazio...

Notizia – 14/10/2019

Mancata indicazione dei costi della manodopera: qu...


Le carenze di qualsiasi elemento formale della domanda possono essere sanate attraverso la procedura del soccorso istruttorio. Lo prevede l'art. 83, comma 9 del D.Lgs. n. 50/2016 (c.d. Codice dei contratti) che, unitamente al successivo art. 95, comma 10, ha creato notevoli problemi interpretativi alle stazioni appaltanti in merito al comportamento da seguire in caso di mancata indicazione dei cos...

Notizia – 11/10/2019

E-procurement, nessun contributo spese è dovuto


Richiedere all' aggiudicatario di una procedura di gara una gara telematica (e-procurement) un contributo per l' utilizzo di una piattaforma digitale, oltre a non essere previsto dalla normativa vigente, può essere causa di indebito arricchimento sul piano civilistico. Lo ha affermato l' Autorità nazionale anticorruzione (Anac) con la delibera n. 780 del 4 settembre 2019, a valle di una indagine e...

Notizia – 11/10/2019

Ritirare la cauzione non impedisce il ricorso


Il ritiro della cauzione provvisoria da parte di un concorrente non risultato aggiudicatario non rende irricevibile la proposizione del ricorso contro il provvedimento di aggiudicazione; la funzione della cauzione provvisoria è quella di garantire la serietà dell' offerta e ogni obbligo derivante dalla partecipazione alla gara; il ritiro della cauzione non è comportamento di acquiescenza al compor...

Notizia – 11/10/2019

Aggiudicazione illegittima se l'impresa applica un...


L' applicazione di un determinato contratto non può essere imposta perché si configura quale scelta che rientra nelle prerogative imprenditoriali dell' operatore economico, ma questa scelta deve avvenire nel rispetto della coerenza del contratto messo in gara. Se però questa coerenza non sussiste, la gara è da ritenersi illegittima e va annullata per violazione dell' articolo 30, comma 4, del Dlgs...

Notizia – 10/10/2019

Nel bando non basta l'indicazione generica del pre...


Nelle procedure a evidenza pubblica per l' acquisizione di servizi, il prezzo a base di gara, anche se non deve necessariamente corrispondere a quello di mercato, deve essere determinato attraverso un' attenta verifica della reale congruità alle prestazioni e ai costi del servizio. Non basta, pertanto, la generica indicazione dell' importo. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato, con la sentenza n....


Loading...