DOSSIER SULLE PROPOSTE DI LINEE GUIDA SUL CODICE DEGLI APPALTI

Tipologia
Notizia
Data
22/11/2016

Analisi di due proposte di linee guida

Dossier della Camera e del Senato sulle proposte di linee guida dell'ANAC: Indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell'esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione e proposte di linee guida dell'ANAC - Ricorso a procedure negoziate senza previa pubblicazione di un bando nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili. Le linee guida sono volte a fornire alle stazioni appaltanti e agli operatori economici indicazioni circa le condizioni e i presupposti in base ai quali si può fare ricorso alla procedura negoziata senza bando nei casi di infungibilità di beni e servizi.
Nell'analisi di impatto della regolamentazione (AIR), allegata alle linee guida in esame, l'ANAC rileva che spesso le stazioni appaltanti ricorrono ad affidamenti mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara giustificando ciò con riferimento all'esistenza di privative, all'infungibilità dei prodotti o servizi da acquistare, ai costi eccessivi che potrebbero derivare dal cambio di fornitore, ecc. Si tratta di situazioni che caratterizzano diversi settori, tra cui, a titolo di esempio, il settore sanitario, il settore informatico, i servizi di manutenzione e gli acquisti di materiali di consumo per determinate forniture/macchinari.
Nell'AIR sono riportati, da un lato, i dati, contenuti nella relazione annuale dell'Autorità del 2014 (COM(2014) 38 final), riguardanti le gare aggiudicate mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara, che ammontano a circa 15 miliardi di euro e, dall'altro, i dati della Relazione dell'Unione sulla lotta alla corruzione in cui si rileva che "in Italia il ricorso a procedure negoziate (soprattutto senza pubblicazione del bando) è più frequente della media: nel 2010 rappresentava infatti il 14% del valore dei contratti, contro il 6% della media dell'Unione". 

 

a cura di ASFEL newsletter del 22/11/2016


Loading...