Se la Prefettura non iscrive l’impresa alla white list perché, a suo giudizio, le attività non sono riconducibili ai settori ex art. 1, comma 53, della Legge n. 190/2012, l’operatore economico non può essere escluso

Tipologia
Notizia
Data
02/03/2022

Il  Tar Marche si esprime su un ricorso che evidenziava come l’aggiudicataria dovesse essere esclusa perché, alla data di presentazione dell’offerta, non risultava essere iscritta nella c.d. “White List” presso la Prefettura di competenza così come prescritto dalla lex specialis di gara.

In realtà l’impresa aveva presentato domanda  e la Prefettura aveva ritenuto che non sussistessero le condizioni per procedere con l’iscrizione richiesta, poiché, a suo giudizio, inerente ad attività non riconducibile ai settori ex art. 1, comma 53, della Legge n. 190/2012.

Il ricorso viene respinto da Tar Marche, Sez. I, 28/02/2022, n. 121:

3.3 Anche volendo tuttavia sostenere che l’iscrizione avrebbe dovuto sussistere fin dalla data di presentazione della domanda, va osservato che la controinteressata aveva formulato la relativa istanza alla competente Prefettura di ……, evidenziando l’esigenza di acquisirla per partecipare a procedure analoghe bandite da altri enti come risulta dalla relativa documentazione versata in atti.

La Prefettura riteneva invece che non sussistessero le condizioni per procedere con l’iscrizione richiesta, poiché, a suo giudizio, inerente ad attività non riconducibile ai settori ex art. 1, comma 53, della Legge n. 190/2012. Di ciò non può quindi essere rimproverato l’operatore economico.

Come già rilavato dalla giurisprudenza amministrativa su controversia analoga “L’assunto della ricorrente e le conseguenze che ne trae (esclusione del r.t.i. per mancata iscrizione nella white list) determinerebbero un esito paradossale in quanto la mancata iscrizione è dipesa non già dall’assenza dei requisiti per ottenerla, bensì dal rifiuto delle Prefetture competenti in ragione della non appartenenza dell’attività oggetto dell’appalto ai settori sensibili di cui all’art. 1 comma 53 della L. 190/2021, non potendo quindi la mancata iscrizione essere imputata alle imprese.” (TAR Lombardia, Milano, Sez. I, 21/7/2021, n. 1775).

A cura di giurisprudenzappalti.it del 28/02/2022 di Roberto Donati

Allegati:


Loading...