LA DISCORDANZA TRA PREZZO UNITARIO E IMPORTO COMPLESSIVO

Tipologia
Notizia
Data
01/02/2018

Il Tar, Firenze, con la sentenza n. 130 del 25 gennaio 2018, si è pronunciato sulla discrepanza tra importo unitario e dettaglio dell’offerta economica e della possibilità del soccorso istruttorio, ai sensi dell’articolo 83 del codice dei contratti pubblici.

I Giudici evidenziano che la discordanza è già di per sé motivo di incertezza assoluta sull’offerta e che comunque la contraddittorietà delle indicazioni date è ancora più evidente se si considera che l’importo di cui all’offerta economica è comprensivo di tutti i costi di sicurezza, mentre l’importo desumibile dal dettaglio dell’offerta economica e confermato in sede di chiarimenti non include gli oneri di sicurezza.

 

A cura di ASFEL del 01/02/2018


Loading...