Verifica dell’anomalia e costo del personale non dipendente

Tipologia
Notizia
Data
21/12/2020

Secondo il Consiglio di Stato rimane impregiudicato il potere dell’amministrazione di valutare l’anomalia dell’offerta anche in relazione al personale non dipendente, sebbene non possa assumersi quale parametro vincolante quello corrispondente ai minimi contrattuali, tenuto conto della facoltà per le parti di pattuire autonomamente il corrispettivo.

 Tale libertà di contrattazione deve comunque rispettare i limiti di una ragionevole remunerazione della prestazione professionale, ai fini della cui valutazione è legittimo assumere, sebbene come detto quale parametro non vincolante, la retribuzione contrattuale minima prevista per i lavoratori subordinati affidatari di analoghe mansioni.

 

Autore: Redazione TuttoGare del 21/12/2020


Loading...