Schema del nuovo regolamento generale

Tipologia
Notizia
Data
20/05/2020

Il lupo non perde né il pelo né il vizio: un'altra accozzaglia di 315 articoli, al 90% copia e incolla del d.P.R. n. 207 del 2010 e delle linee guida ANAC, per il 10% ridondanze inutili di quanto già previsto dal Codice con diversi peggioramenti. Facile previsione in una paralisi dei contratti sopravvissuti in questo periodo perché i RUP hanno sapientemente ignorato gran parte della normativa. Incartati i lavori pubblici, alla faccia di un'inesistente sempre invocata e mai attuata semplificazione, con l'invenzione astrusa del DIP e del DOCFAP; non ci si poteva aspettare nulla di diverso sia per la rigidità del Codice che per il distacco dalla realtà quotidiana delle burocrazie romane.

A cura di Bosetti Gatti & Partners s.r.l. del 20.05.2020


Loading...