Qualificazione, requisiti dell'Ati e quota dei lavori

Tipologia
Notizia
Data
03/01/2020

L' assenza di un requisito di qualificazione in misura corrispondente alla quota dei lavori, cui si è impegnata una delle imprese costituenti il raggruppamento temporaneo (Ati) in sede di presentazione dell' offerta determina l' esclusione dell' intero raggruppamento, anche se lo scostamento sia minimo ed anche nel caso in cui il raggruppamento nel suo insieme (ovvero un' altra delle imprese del medesimo) sia in possesso del requisito di qualificazione sufficiente all' esecuzione dell' intera quota di lavori. È quanto ha stabilito il Consiglio di stato con la sentenza del 18 dicembre 2019 n. 8540 della quinta sezione in merito ad una procedura di affidamento riguardante «servizi a quantità indeterminata di pitturazione e trattamento dei ponti di volo, ponti coperti e scoperti» di unità della Marina militare che, preliminarmente, i giudici riconducono alla nozione di appalto di lavori e in particolare alla categoria dei lavori di manutenzione ordinaria «visto che un servizio non è un opus, ma è un' attività propria del terziario non diretta alla produzione o alla fornitura di beni, e svolta per soddisfare bisogni di singoli oppure di collettività che attengono ad esigenze diverse e che è di suo ripetibile nel tempo, a differenza di un lavoro che si esaurisce una tantum nel suo compimento ed è oggettivamente tangibile nella sua realizzazione». Ciò premesso, la questione principale atteneva alla legittimità o meno della partecipazione di un raggruppamento temporaneo in cui un mandante non possedeva un requisito speciale (fatturato specifico) nella misura corrispondente alla quota dei lavori, cui si è impegnata una delle imprese costituenti il raggruppamento temporaneo in sede di presentazione dell' offerta. Per il collegio giudicante (che richiama l' adunanza plenaria n. 6 del 27 marzo 2019, pronunciatasi «in applicazione dell' articolo 92, comma 2 del dpr 207/2010») in questi casi scatta l' esclusione dell' intero raggruppamento. A nulla vale che lo scostamento minimo e che il raggruppamento nel suo insieme (ovvero un' altra delle imprese del medesimo) sia in possesso del requisito di qualificazione sufficiente all' esecuzione dell' intera quota di lavori. La mancata copertura dei requisiti rispetto alla quota di lavori da eseguire è motivo di esclusione.

A cura di Italia Oggi del 03.01.2020 pag. 33


Loading...