La violazione del principio dell’immutabilità dell’offerta tecnica determina l’esclusione!

Tipologia
Notizia
Data
17/02/2020

La violazione del principio dell’immutabilità dell’offerta tecnica determina l’esclusione dalla gara.

Lo ribadisce Tar Sicilia, Palermo, Sez. II, 14/ 02/ 2020, n.359, che accoglie il ricorso di impresa che ha impugnato l’aggiudicazione di fornitura di due furgoni.

La vicenda, piuttosto articolata ( un primo ricorso era stato dichiarato inammissibile ) , si snoda attraverso una serie di modifiche dell’offerta tecnica ( che comunque resta incompleta ) apportate in corso di gara dall’aggiudicataria.

Il Tar accoglie il ricorso ed annulla l’aggiudicazione.

E’ dunque accaduto –…… – che l’originaria offerta tecnica proposta da …….., in tutta evidenza carente di talune specifiche essenziali prescritte dal capitolato speciale di appalto, sia stata sostituita da una successiva ( anch’essa parzialmente incompleta ) il che contrasta chiaramente col principio di immutabilità dell’offerta tecnica, in quanto la stazione appaltante non può consentire di modificare o integrare il contenuto dell’offerta tecnica di gara con il cd. soccorso istruttorio e così determinare incertezza assoluta o indeterminatezza del suo contenuto in violazione della par condicio competitorum (Consiglio di Stato sez. V, 03/04/2018, n.2069; 04/04/2019, n.2219 ) .

Il ricorso è pertanto fondato e va accolto col conseguente annullamento dell’impugnata aggiudicazione e la declaratoria di inefficacia del contratto di appalto, ove effettivamente stipulato.

A cura di giurisprudenzappalti.it del 14/02/2020 – autore Roberto Donati


Loading...