Dl Semplificazioni - ANAC: oltre meta' degli appalti sara' affidato senza gara

Tipologia
Notizia
Data
24/08/2020

Giudizio severo quello che emerge dall’analisi dell’ANAC sul dl Semplificazioni. A preoccupare l’Autorità sono soprattutto le deroghe sproporzionate, l’eccessivo ricorso al criterio del prezzo più basso e l'estensione dell’affidamento diretto fino a 150mila euro che di fatto fa evaporare dal mercato degli appalti più della metà delle gare. In un documento di oltre 30 pagine, l'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) analizza tutte le norme del dl Semplificazioni che riguardano i contratti pubblici. Un’analisi a tutto tondo che fa seguito all’invio alla Commissione Lavori Pubblici del Senato, lo scorso 3 agosto, delle osservazioni dell’ANAC sul decreto.
A preoccupare l’Autorità è anzitutto quel 54% di appalti che, a seguito dell’innalzamento della soglia dell’affidamento diretto da 40mila e 150mila euro, di fatto spariscono dai radar del confronto concorrenziale, dando molto spazio all'utilizzo degli albi fornitori degli enti.

A cura di infoappalti.it del 21.08.2020


Loading...