Appalti, da gennaio giù le soglie di rilevanza Ue

Tipologia
Notizia
Data
30/12/2019

Dal 1° gennaio 2020 verranno abbassate le soglie di rilevanza comunitaria per l' aggiudicazione degli appalti. Le soglie al di sopra delle quali si applica la legislazione europea in materia di appalti pubblici differiranno per le autorità centrali e quelle sub-centrali. È l' effetto di alcuni regolamenti Ue del 30 ottobre 2019 (n. 1827, 1828, 1829 e 1830) pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale del 31 ottobre 2019 L.279/27.

Le nuove soglie sono le seguenti: per la partecipazione agli appalti nei settori ordinari e in quelli speciali dagli attuali 5,548 milioni di euro a 5,35 milioni di euro; per la partecipazione agli appalti pubblici di forniture, di servizi e per i concorsi pubblici di progettazione aggiudicati dalle autorità governative centrali dagli attuali 144 mila euro a 139 mila euro.

Due sono le categorie di amministrazioni aggiudicatrici: differenziate le autorità governative centrali (organismi pubblici nazionali) e le amministrazioni aggiudicatrici sub-centrali operanti a livello regionale e locale. Queste due categorie incidono principalmente sulle soglie di applicazione delle direttive. La soglia è più elevata per le amministrazioni aggiudicatrici sub-centrali nei casi di appalti pubblici di forniture e nella maggior parte degli appalti pubblici di servizi.

A cura di Italia Oggi del 28.12.2019 pag. 28 - autore MARCO OTTAVIANO


Loading...