Il singolo incarico legale è contratto d'opera intellettuale

Tipologia
Notizia
Data
30/07/2019

Per il Tar Campania il singolo incarico di patrocinio legale è occasionato da puntuali esigenze di difesa dell' ente locale, invece l' attività di assistenza e consulenza giuridica è caratterizzata dalla sussistenza di una specifica organizzazione, dalla complessità dell' oggetto e dalla predeterminazione della durata.

Questi elementi di differenziazione consentono di concludere che, diversamente dall' incarico di consulenza e di assistenza a contenuto complesso, inserito in un quadro articolato di attività professionali organizzate sulla base dei bisogni dell' ente, il conferimento del singolo incarico episodico, legato alla necessità contingente, non costituisce appalto di servizi legali ma integra un contatto d' opera intellettuale che esula dalla disciplina codicistica in materia di procedure di evidenza pubblica. Questo è il principio della sentenza n. 1271/2019 . Il fatto Un Comune ha indetto un avviso di selezione per l' affidamento dell' incarico di rappresentanza e difesa in giudizio innanzi all' autorità giudiziaria amministrativa (Tribunale amministrativo regionale, Consiglio di Stato e Corte dei conti), per il periodo di 18 mesi a decorrere dalla stipula della convenzione. Successivamente all' aggiudicazione, l' amministrazione comunale ha deciso di procedere alla revoca della procedura selettiva, stante l' esigenza di stabilizzare un legale, nell' ambito dell' avvocatura comunale. Gli atti di revoca sono impugnati dinanzi al giudice amministrativo che ha confermato la legittimità degli atti posti in essere dalla stazione appaltante. La decisione Il Tar ha deciso di confermare gli atti di revoca della procedura dopo aver idoneamente qualificato l' oggetto della procedura a evidenza pubblica. Il Collegio ha chiarito che il singolo incarico di difesa in giudizio, conferito a un professionista legale, per situazioni di necessità e urgenza, è cosa distinta e diversa dall' attività di assistenza e consulenza giuridica, che si caratterizza per la sussistenza di una specifica organizzazione, dalla complessità dell' oggetto e dalla predeterminazione della durata. La sentenza tiene conto della nozione di servizi legali nella legislazione, comunitaria e nazionale: il servizio legale, per essere oggetto di appalto, richiede un elemento di specialità, per prestazione e per modalità organizzativa, rispetto alla mera prestazione di patrocinio legale. L' affidamento di servizi legali è, a questa stregua, configurabile allorquando l' oggetto del servizio non si esaurisca nel patrocinio legale a favore dell' ente, ma si configuri quale modalità organizzativa di un servizio, affidato a professionisti esterni, più complesso e articolato, che può anche comprendere la difesa giudiziale ma in essa non si esaurisce. Per converso, il contratto di conferimento del singolo e puntuale incarico legale, presidiato dalle specifiche disposizioni comunitarie volte a tutelare la libertà di stabilimento del prestatore in quanto lavoratore, non può soggiacere a una procedura concorsuale di stampo selettivo. Questo perché è incompatibile con la struttura della fattispecie contrattuale, qualificata, alla luce dell' aleatorietà dell' iter del giudizio, dalla non predeterminabilità degli aspetti temporali, economici e sostanziali della prestazioni e dalla conseguente assenza di basi oggettive sulla scorta delle quali fissare i criteri di valutazione necessari in forza della disciplina recata dal codice dei contratti pubblici. La sentenza ha qualificato la procedura come appalto di servizi e ha dato conferma della procedura di revoca, in quanto la stazione appaltante ha adeguatamente rivisitato la decisione di procedere alla sostanziale e totale esternalizzazione del servizio legale, in ragione della sopravvenuta necessità di stabilizzare un avvocato che aveva vinto due gradi di un giudizio civile, con il conseguente più che probabile aggravamento dei costi riguardanti il servizio di difesa e consulenza legale.

 

A cura di Quotidiano Enti Locali e PA (Sole 24 Ore) del 30/07/2019 - autore ULDERICO IZZO 


Loading...