Licenza Ars nell'appalto

Tipologia
Notizia
Data
11/06/2019

Illegittimo il bando di gara indetto dal comune per la predisposizione della rassegna stampa nella misura in cui ha inserito, tra i criteri di valutazione dell' offerta, quello della sottoscrizione della licenza Ars del repertorio Promopress.

Nel senso che, se lo scopo è di tutelarsi da eventuali rivendicazioni da parte degli editori e poter, così, usufruire di una rassegna non lesiva dei diritti d' autore, la licenza Ars deve essere un requisito di partecipazione alla gara e non un titolo preferenziale. La questione è stata risolta dal Consiglio di Stato, sez. V, con la sentenza 3015 del 9 maggio che, peraltro, ha ribaltato la decisione del giudice di I grado. La legge 633/1941 sul diritto di autore vieta in generale la riproduzione dell' opera di ingegno, ma esclude da tale divieto gli articoli di attualità di carattere economico, politico o religioso pubblicati nelle riviste o nei giornali e la Corte di cassazione (sentenza 20410/2005), ha affermato che elaborare rassegne stampa sistematicamente diffuse il giorno stesso della pubblicazione degli articoli è condotta commercialmente scorretta ossia integra una fattispecie di concorrenza sleale. In tale contesto normativo, puntualizza il Consiglio di stato, va inserita la scelta della Federazione italiana editori di giornali di costituire la Promopress s.r.l. e di gestire, suo tramite, i diritti di autore in relazione alle rassegne stampa, mediante repertorio cui può aderire ogni società del settore interessata. Ma se la scelta di fondo del comune, ha rilevato la sezione, è giustificata dal rispetto della legge sul diritto d' autore in tema di composizione delle rassegne stampa, essa è condizione legale per lo svolgimento dell' attività imprenditoriale e va richiesta a tutti gli operatori. Non può, in pratica, atteggiarsi a criterio premiale di valutazione dell' offerta tecnica, poiché l' operatore che ne è privo esercita l' attività contra legem e la sua offerta è inammissibile non solamente meno valida dell' altra.

A cura di Italia Oggi pag. 36 del 11/06/2019   – autore MARILISA BOMBI


Loading...