Gara senza gestore uscente

Tipologia
Notizia
Data
16/11/2018

Annullata. È inefficace l' aggiudicazione del servizio effettuata dall' amministrazione all' esito di una procedura ristretta in economia cui è invitato il gestore uscente, risultato peraltro vincitore: negli appalti sotto soglia Ue, infatti, il principio di rotazione è fondamentale e la nuova partecipazione di chi ha già gestito l' attività costituisce soltanto un' eccezione da motivare in modo adeguato. Lo confermano le linee guida aggiornate dell' autorità nazionale anticorruzione: la deroga può scattare unicamente di fronte a particolari condizioni del mercato. Così la sentenza 1412/18 del Tar Puglia-Lecce, sez. I. Accolto il ricorso dell' impresa concorrente: cancellata la concessione fra il ministero e il rivale per la gestione del bar nell' ufficio pubblico. E ciò perché il principio di rotazione serve a evitare la formazione di rendite di posizione nei rapporti con la p.a: chi ha già ottenuto l' affidamento del servizio si avvantaggia delle informazioni acquisite durante le attività svolte. E dunque nelle procedure ex art. 36 codice appalti il gestore uscente può partecipare solo se il numero di operatori sul mercato è molto ridotto oppure l' ente committente molto soddisfatto del lavoro in termini di prezzo ed esecuzione senza criticità. Proprio negli appalti sotto soglia risulta maggiore il rischio che possano consolidarsi posizioni anticoncorrenziali. La stessa Anac ha ammesso che la rotazione fra le imprese può essere esclusa solo quando il nuovo affidamento avviene con una gara vera e propria o comunque risulta aperto al mercato. Nel nostro caso il ministero pone una restrizione: possono essere invitate alla procedure soltanto le imprese iscritte al portale Mepa, il mercato elettronico degli acquisti per la p.a., tanto che sono esclusi quattro delle dieci imprese che avevano manifestato interesse a partecipare. Risulta dunque contraddittoria la motivazione adottata dall' amministrazione che da una parte riduce la platea dei potenziali partecipanti e dall' altra giustifica l' invito al gestore uscente sul rilievo del ridotto numero di adesioni alla procedura. Spese di lite compensate.

 

A cura di ItaliaOggi del 16/11/2018 pag. 37 - autore Dario Ferrara


Loading...