Speciale Manovra/5 - Centrale per la progettazione delle opere pubbliche a disposizione degli enti s...

Tipologia
Notizia
Data
29/10/2018

Le amministrazioni statali e territoriali potranno avvalersi di una struttura specializzata per la progettazione delle opere pubbliche e per l' affidamento dei servizi di progettazione.

La legge di bilancio 2019 istituisce dal 1° gennaio del prossimo anno la centrale per la progettazione delle opere pubbliche, configurandola come articolazione organizzativa dell' Agenzia del Demanio (alla quale spetta la regolamentazione dell' organizzazione e del funzionamento). La centrale, su richiesta delle amministrazioni centrali e degli enti locali territoriali interessati, si occupa della progettazione delle opere pubbliche, come stabilito dagli articoli 23 e 24 del codice dei contratti pubblici.
La convenzione Le amministrazioni locali possono avvalersi della struttura in base a una specifica convenzione, essendo la stessa definita per legge come organismo di una pubblica amministrazione di cui le singole stazioni appaltanti possono avvalersi in base all' articolo 24, comma 1, lettera c) del Dlgs 50/2016. L' accordo dovrà prevedere anche il rimborso dei costi relativi all' attività svolta. Peraltro, l' eventuale convenzionamento con l' Agenzia del demanio fornisce alle singole amministrazioni uno strumento organizzativo in più, non precludendo alle stesse la possibilità di sviluppare le attività di progettazione all' interno o mediante ricorso a professionisti esterni.
La funzione principale La centrale è destinata a occuparsi anzitutto di progettazione di opere pubbliche e, quindi, a sviluppare prestazioni relative alla progettazione di fattibilità tecnica ed economica, definitiva ed esecutiva di lavori, collaudo, coordinamento della sicurezza della progettazione, nonché direzione dei lavori e incarichi di supporto tecnico-amministrativo alle attività del responsabile del procedimento e del dirigente competente alla programmazione dei lavori pubblici. La particolare struttura, pertanto, può intervenire anche come soggetto che esercita specifiche attività di assistenza al responsabile unico del procedimeto nonchè nella fase di esecuzione dell' appalto, per la direzione dei lavori. La gestione di procedure di appalto Le funzioni della centrale comprendono anche la gestione delle procedure di appalto in tema di progettazione per conto della stazione appaltante interessata.
Questa attività risulta particolarmente utile per amministrazioni di limitate dimensioni che debbano progettare occasionalmente (ad esempio, in seguito all' assegnazione di fondi europei) opere di una certa rilevanza. Altri compiti La struttura dell' Agenzia del Demanio predisporrà anche modelli di progettazione per opere simili o con elevato grado di uniformità e ripetitività, potendo quindi mettere a disposizione delle amministrazioni format progettuali utilizzabili per lavori comuni (ad esempio, di manutenzione di strade o di edifici a frequentazione collettiva).
La centrale, inoltre, valuterà i progetti sottoposti al suo esame tecnico dagli enti interessati alla realizzazione di un' opera pubblica, svolgendo in tal caso un' attività di consulenza riportabile ai differenti livelli della progettazione e che dovà essere chiaramente definita anche in rapporto a quanto previsto dall' articolo 26 del codice dei contratti pubblici in materia di verifica dei progetti. La piena funzionalità della nuova struttura è assicurata da un contingente di personale molto rilevante, che può provenire anche da altre amministrazioni pubbliche.

 

A cura di Quotidiano Enti Locali e PA (Sole 24 Ore) del 26/10/2018 - autore ALBERTO BARBIERO


Loading...