No alla revoca dell'aggiudicazione per il mancato pagamento del contributo Anac

Tipologia
Notizia
Data
20/04/2018

Il tardivo, o mancato, versamento del contributo per il funzionamento dell' Autorità Nazionale Anticorruzione non può essere causa di revoca dell' aggiudicazione di una gara di appalto.

Lo ha stabilito il Consiglio di Stato, con la sentenza 19 aprile 2018 n. 2386 , respingendo il ricorso proposto da Anac e Infn (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) contro la decisione del Tar Lazio che aveva accolto le ragioni di una Srl esclusa, a causa del pagamento fuori tempo, dalla procedura negoziata, di cui era risultata vincitrice, per l' affidamento dei lavori di realizzazione della schermatura in cemento armato per un acceleratore elettrostatico all' interno laboratori del Gran Sasso. Secondo il tribunale amministrativo ai fini della partecipazione alla gara «è necessario che l' operatore sia registrato presso la piattaforma informatica AVCpass dell' Anac, mentre l' attestazione sul possesso dei requisiti per la singola procedura di affidamento e di pagamento del contributo, PassOE, «può essere prodotto pure in seguito (in particolare, in esito alla procedura del soccorso istruttorio)». Inoltre la lettera di invito non prevedeva il versamento del contributo «quale condizione di partecipazione alla procedura di affidamento». La decisione Una motivazione confermata dal Palazzo Spada che ricorda, in merito, la recente decisione della Corte di giustizia (C 27/15). I giudici di Lussemburgo hanno chiarito che «i principi di tutela del legittimo affidamento, certezza del diritto e proporzionalità ostano ad una regola dell' ordinamento di uno Stato membro che consenta di escludere da una procedura di affidamento di un contratto pubblico l' operatore economico non avvedutosi di una simile conseguenza, perché non espressamente indicata dagli atti di gara». Il caso esaminato dalla Corte di giustizia, prosegue la decisione, «appare in termini con quello oggetto del presente giudizio, dal momento che, in primo luogo, esso verte appunto sul medesimo contributo (di cui all' art. 1, comma 67, l. n. 266 del 2005), e in secondo luogo che la lettera di invito con cui la procedura di affidamento è stata indetta non prevedeva in modo espresso l' esclusione per il caso di mancato versamento di tale somma». Inoltre, come evidenziato dal Tar, a rafforzare il convincimento vi è la circostanza che l' Istituto di Fisica «non aveva richiesto alla società originaria ricorrente di provvedere al pagamento del contributo allorché la stessa stazione appaltante si era avveduta del mancato versamento». I limiti all' esercizio del potere di soccorso istruttorio Né, continua la sentenza, giova richiamare i limiti all' esercizio del potere di soccorso istruttorio previsti dalla norma. Sul punto, infatti, argomenta il Consiglio di Stato, sempre la Corte Ue, con una recente pronuncia, ha ritenuto «conforme ai principi di parità di trattamento e di trasparenza nella materia dei contratti pubblici un meccanismo di soccorso istruttorio inteso a salvaguardare la partecipazione alla procedura di affidamento in caso di irregolarità essenziali, purché ciò non avvenga in caso di carenze documentali sanzionate in modo espresso con l' esclusione o sia così consentito all' operatore economico di formulare nella sostanza una nuova offerta» (sentenze 28 febbraio 2018, C 523/16 e C 536/16). Ebbene, concludono i giudici, «simili evenienze non sono configurabili nel caso di mancato versamento del contributo ai favore dell' Anac, laddove non richiesto a pena di esclusione dalla normativa di gara, dal momento che tale adempimento non inerisce "all' offerta economica e all' offerta tecnica", per il quale la regolarizzazione della domanda di partecipazione alla gara ai sensi dell' art. 83, co. 9, Dlgs. n. 50 del 2016 è preclusa» (nella versione risultante dalle modifiche introdotte con il correttivo al codice dei contratti pubblici, di cui al Dlgs 56/2017).

 

A cura di Quotidiano Enti Locali e PA (Sole 24 Ore) del 20/04/2018 - autore FRANCESCO MACHINA GRIFEO


Loading...