Commissari, ok alle linee dell'Anac di ANDREA MASCOLINI

Tipologia
Notizia
Data
20/10/2017

Via libera del Consiglio di stato alle linee guida Anac sui commissari di gara, ma occorre fare presto nell' adozione del decreto ministeriale sui compensi per non bloccare il varo del sistema di nomina dei commissari.

Lo dice il Consiglio di stato con il parere n. 1499/2017 del 14 settembre (reso noto ieri) sulle linee guida Anac relative a criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell' Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni aggiudicatrici di contratti pubblici. Nel parere si sottolinea la necessità che il decreto ministeriale sui compensi dei commissari di gara venga adottato in tempi brevi «in quanto la determinazione del compenso costituisce un elemento essenziale del conferimento dell' incarico, con la conseguenza che un ritardo nella predisposizione delle tabelle potrebbe impedire l' entrata in vigore dell' intera disciplina in esame». Ed è infatti quello che sta accadendo. Il parere segue l' invio da parte dell' Autorità di una nuova bozza messa a punto a valle del decreto correttivo del codice appalti che, fra le altre cose, ha previsto che la stazione appaltante possa nominare alcuni componenti interni alla stazione appaltante, nel rispetto del principio di rotazione, escluso il Presidente, anche in caso di lavori di importo inferiore a un milione di euro e in presenza di servizi e forniture di elevato contenuto tecnologico e innovativo. Il parere chiede di articolare la composizione dell' Albo in modo da separare gli esperti «esterni» da quelli «interni» alle stazioni appaltanti, nonché di creare un' area dedicata agli esperti che operano in settori delicati e specifici.

 

A cura di ItaliaOggi del 20/10/2017 pag. 42 - autore ANDREA MASCOLINI

 


Loading...