Annullabilità del bando di gara in contrasto con precetti inderogabili di legge o regolamento in mat...

Tipologia
Notizia
Data
16/01/2017

Tar Toscana, sez. I, ord. caut., 12 gennaio 2017, n. 24  

L’art. 83, comma 8, secondo e terzo periodo, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 non ha introdotto una disciplina innovativa del principio di tassatività delle cause di esclusione già enunciato dall’art. 46, comma 1 bis, d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, del quale costituisce la sostanziale riproduzione; conseguentemente, pur nel vigore della nuova codificazione in materia di contratti pubblici, continua a dover essere qualificato in termini di annullabilità, e non di nullità, il vizio della legge di gara che si ponga in contrasto con precetti inderogabili di legge o regolamento in materia di requisiti di partecipazione alla procedura, ovvero detti una disciplina con essi incompatibile, senza per questo introdurre cause di esclusione violative del menzionato principio di tassatività.

 

A cura di Giustizia Amministrativa


Loading...