GARE LIMITATE AGLI ISCRITTI AGLI ALBI

Tipologia
Notizia
Data
28/11/2016

Possono partecipare alle gare di ingegneria e di architettura solo le Stp (c.d. società tra professionisti) costituite esclusivamente tra professionisti iscritti negli appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali. 

Nell' atto costitutivo delle Stp dovrà inoltre essere indicato l'organigramma aggiornato comprendente i soci, gli amministratori, i dipendenti e i consulenti direttamente impiegati nello svolgimento di funzioni professionali e tecniche e di controllo della qualità. Lo prevede il decreto del ministero delle infrastrutture, attuativo del Codice degli appalti (articolo 24, 2° e 5° commi, del dlgs 18 aprile 2016 n. 50) che ha definito i requisiti per la partecipazione degli operatori economici e dei giovani professionisti, in forma singola o associata, nei gruppi concorrenti ai bandi relativi a incarichi di progettazione.
Il decreto ha ricevuto il via libera definitivo anche dal Consiglio di stato, con parere del 3 novembre 2016 (n. 02285). L' articolo 4 del decreto del Mit stabilisce che le società di ingegneria per la partecipazione alle gare di progettazione e di architettura dovranno avere almeno un direttore tecnico che collabori alla definizione delle strategie e controlli le prestazioni dei progettisti. Il direttore tecnico dovrà possedere una laurea in ingegneria o architettura o in una disciplina tecnica attinente all' attività prevalente svolta dalla società ed essere abilitato all' esercizio della professione da almeno dieci anni.
Il direttore tecnico avrà il compito di controfirmare i progetti ed è responsabile, in solido con la società di ingegneria, nei confronti della stazione appaltante. Anche le società di ingegneria, per essere considerate in regola, dovranno avere un organigramma aggiornato. L' organigramma dovrà riportare, altresì, l' indicazione delle specifiche competenze e responsabilità. Se la società svolge anche attività diverse dalle prestazioni di servizio (articolo 46 del dlgs 18 aprile 2016 n. 50) nell' organigramma dovrà essere indicata la struttura organizzativa e le capacità professionali espressamente dedicate alla suddetta prestazione di servizi. Due società di ingegneria con lo stesso direttore tecnico non potranno infine partecipare alla medesima gara d' appalto.
In questi casi è infatti prevista l' esclusione. I professionisti dovranno essere in possesso della laurea in ingegneria o architettura o in una disciplina tecnica attinente all' attività prevalente oggetto del bando di gara. Nelle procedure di affidamento che non richiedono il possesso della laurea, sarà necessario avere il diploma di geometra o un altro diploma tecnico attinente alla tipologia dei servizi da prestare. A prescindere dal titolo di studio richiesto, i professionisti dovranno essere abilitati all' esercizio della professione e iscritti al relativo albo professionale o, in alternativa, essere abilitati all' esercizio della professione secondo le norme dei paesi dell' Unione europea di appartenenza.

 

a cura di Italia Oggi 7 del 28/11/2016 – pag. 5


Loading...