LINEE GUIDA ATTUATIVE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI

Tipologia
Notizia
Data
29/04/2016

Sono sette i documenti approvati dal Consiglio dell'Autorità, recanti le linee guida attuative ed interpretative del nuovo Codice degli Appalti e delle Concessioni, che saranno posti in consultazione per permettere ad imprese e pubbliche amministrazioni di valutarne l'impatto. Alcuni di questi documenti saranno recepiti con decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, altri diventeranno determinazioni dell'ANAC.

Le prime linee guida sono già state pubblicate e riguardano "Il Direttore dell’esecuzione: modalità di svolgimento delle funzioni di coordinamento, direzione e controllo tecnico-contabile dell’esecuzione del contratto" (vedi allegato). Proprio su questo tema si assiste ad un cambiamento radicale rispetto al passato: con le linee guida, infatti, vengono abrogati 42 articoli del vecchio regolamento (D.P.R. 207/2010)
Le altre indicazioni fornite dall'Autorità riguardano i temi considerati più urgenti: la procedura negoziata, le commissioni giudicatrici, l'offerta economicamente più vantaggiosa, i servizi di progettazione ed il responsabile unico del procedimento.
Vediamo alcune delle novità. In riferimento all'utilizzo dell'offerta economicamente più vantaggiosa, l'ANAC apre alla possibilità di inserire tra i criteri di aggiudicazione anche elementi soggettivi, come il possesso di certificazioni di qualità. In tema di progettazione, vengono ammorbiditi i requisiti di fatturato per l'accesso ai bandi, mentre sono fissati gli importi da porre a base delle gare. E' previsto che il presidente della commissione di gara dovrà essere sempre scelto tra commissari esterni, attraverso un albo tenuto dall'ANAC. Il responsabile unico del procedimento (RUP) diventa il project manager della pubblica amministrazione.

A cura di: Giuseppe Latour e Mauro Salerno
del “Il Sole 24Ore” del 29/04/2016


Loading...